airplanearrow-downarrow-leftarrow-rightarrow-topbrowsebucket-colorbutton-arrowbutton-backcircle-arrowclockcompassdiscountdownload-areadownload-file-greendownload-filedownloademailexternal-linkfaxfiltergridlight-bulblogo-sanmarcomap-markermarker-buttonmarkermarkerspaint-jarprintprodotti-cercaprodotti-finitureprodotti-sistemireserved-arearetailersrollerroutesearchsharesightslider-arrow-leftslider-arrow-rightsocial-facebooksocial-googleplussocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-twittersocial-youtubesocialtelephoneuserwebwsdyou-are-here

La formaldeide, un pericolo invisibile

Data di pubblicazione: 16/04/2018
Categoria: BLOG
Tipologia: Applicatori , privati , Progettisti , Rivenditori


Qualità dell'aria in casa


Un pericolo dentro le nostre case

Polveri sottili, gas di scarico e fumi: questo è l’inquinamento nell’immaginario collettivo. Ma quanti di voi sanno che esiste questo problema anche "indoor", ovvero dentro le nostre case? Spesso sottovalutato, può provocare delle serie conseguenze alla salute, in  particolare  a neonati, casalinghe, anziani e malati terminali a causa di un sistema immunitario più debole e al tempo di esposizione prolungato. 

L'inquinamento in casa

Grazie al recente rapporto pubblicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità - pare che che le morti dovute all’inquinamento interno siano circa 4,3 milioni/anno rispetto a 3,7 per quelle attribuite all’inquinamento outdoor - questo tema sta lentamente acquisendo importanza, arrivando anche all’attenzione dei non addetti ai lavori.

Ma quali sono le cause che rendono l’ambiente delle nostre abitazioni poco salutare? Una di esse è certamente da ricercare nella presenza di formaldeide, un gas incolore particolarmente dannoso per il nostro organismo.

La formaldeide 

Il mondo industriale la usa da sempre: la possiamo trovare in prodotti di legno pressato, compensato e pannelli di fibre, come conservante in alcuni smalti e cosmetici, come rivestimento, come anticorrosivo per la carta e come isolante nelle schiume a base di urea-formaldeide.

Purtroppo non si degrada da sola, ma si accumula principalmente in materiali idrofili (copridivani, tappeti e tende) in condizioni di bassa temperatura e bassa umidità. Viene poi rilasciata nel tempo, contribuendo così a rendere gli ambienti casalinghi poco salubri. 
 

Abbiamo pensato quindi a Sildomus Sana, un prodotto specifico per ridurre questo problema, catturando e trasformando la formaldeide presente negli ambienti in composti stabili ed innocui.

 

appartamento formaldeide